Come muoversi a Londra (Metropolitana e mezzi pubblici)

Il modo più conveniente e comodo per spostarsi a Londra è rappresentato sicuramente dalla metropolitana, o, come viene chiamata da tutti, The Tube.

Metropolitana di Londra

La rete metropolitana della città si compone di dodici linee, connesse con i treni locali e la Dlr, vale a dire la Docklands Light Railway. Ogni linea è evidenziata con un colore specifico sulle cartina, mentre i treni riportano, oltre al nome del capolinea, l’indicazione Southbound, Northbound, Westbound o Eastbound, a seconda della direzione.

La metropolitana è aperta dal lunedì al sabato dalle cinque del mattino a mezzanotte, e la domenica con orario ridotto. Il costo degli abbonamenti e dei biglietti è in funzione delle zone concentriche in cui è divisa la rete della metro: la prima è la più centrale, l’ultima, la sesta, è la più periferica. Solitamente, ai turisti non conviene comprare biglietti singoli, ma effettuare l’abbonamento: per chi si ferma solo qualche giorno è conveniente la Travel Card, settimanale o giornaliera, che permette di spostarsi in maniera rapida ed economica; un’alternativa può essere individuata nella Oyster Card, che consente di prendere corse singole sulla metro (ma anche sulla London Overground, sugli autobus, sulla Dlr e su alcuni treni nazionali) a prezzi ridotti, grazie a una carta magnetica con un credito di novanta sterline.


Una caratteristica speciale della metropolitana londinese è la presenza degli Help Point. Si tratta di sistemi elettronici che, oltre a segnalare l’arrivo del treno imminente, sono muniti di tre bottoni che consentono di soddisfare esigenze differenti: il pulsante rosso può essere schiacciato se si ha bisogno di indicazioni generali, quello rosso in caso di incendio e quello verde in caso di un altro tipo di emergenza.

Ma oltre che dalla metropolitana gli spostamenti nella capitale inglese sono assicurati anche dagli autobus: basti pensare che in tutta Londra esistono più di 17mila fermate per i bus. Il prezzo dei biglietti è di due sterline in contanti, oppure una sterlina con la Oyster Card e il carnet Bus Saver (in alternativa, si può ricorrere alla già citata Travelcard, che a seconda dell’abbonamento scelto propone prezzi differenti). Il biglietto deve essere acquistato prima di salire a bordo, semplicemente servendosi delle macchinette apposite situate in corrispondenza della fermata: occorre presentarsi con i soldi giusti, perché non danno resto. Va ricordato, inoltre, che non esiste la possibilità di comprare un biglietto di andata e ritorno: è necessario un titolo di viaggio per ogni singola corsa.

Anche per la rete di autobus è possibile acquistare un abbonamento: il costo per un giorno è di tre sterline e mezzo, per una settimana di quattordici sterline, per un mese di cinquantaquattro sterline e per un anno di cinquecentosessanta sterline.

Vale la pena di ricordare, in conclusione, anche la presenza degli autobus notturni, caratterizzati dalla lettera N.

Scarica qui sotto la mappa/piantina della metropolitana Londinese:

Mappa e piantina della rete metropolitana di Londra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *